Dal Maso, Forum per la Finanza Sostenibile: “imprese sociali grande motore di sviluppo”

Scritto da   Lunedì, 09 Giugno 2014 12:00 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

Davide Dal Maso, Segretario Generale del Forum per la Finanza Sostenibile, è intervenuto durante "A conti fatti", trasmissione realizzata da Economiacristiana.it in onda su Radio Vaticana Italia ogni domenica alle 15.40 e il Lunedì alle 11.40.

 

Dott. Dal Maso, come si conciliano impresa sociale e sviluppo?

Le imprese sociali possono essere un grande motore di sviluppo, in quanto riescono a coniugare la capacità di creare valore economico con alcuni aspetti più tipicamente etici, legati più alla motivazione delle persone e di tutti gli stakeholder. Questo, quindi, genera anche delle esternalità positive per la società, in termini di costruzione di capitale sociale, del capitale umano e del capitale naturale.
 

E' possibile secondo lei un economia intelligente e sostenibile?

A mio avviso, la ridefinizione del paradigma economico è una necessità, non più un'opzione. Credo che i modelli tradizionali, che hanno contribuito a creare tanta ricchezza nella nostra economia, stiano ora dimostrando tutti i loro limiti, come l'influenza negativa che hanno sull'ambiente e sulla società: oggi siamo nella condizione ideale, per ridisegnare un nuovo modello economico e sociale basato anche su forme nuove di imprenditoria.
 

In tutto ciò qual è il ruolo della finanza?

La finanza non ha un ruolo generativo di per se, non è in grado di produrre per se stessa il valore economico. La finanza è come la benzina del motore: consente, cioè, alle attività economiche di realizzarsi e di produrre tutti gli effetti positivi che sono impliciti. Oggi la comunità finanziaria si trova in difficoltà perché non è abituata a leggere e interpretare l'evoluzione di questi modelli imprenditoriali. Però registriamo degli esperimenti positivi interessanti, che ci fanno sperare che nei prossimi mesi, nei prossimi anni, sarà sempre più forte il ruolo della finanza come promotore di innovazione sociale.  

Letto 1439 volte

Informazioni aggiuntive