Earth Day Italia 2013: intervista con Anna della Corte

Scritto da   Domenica, 21 Aprile 2013 16:00 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

Anna della Corte, vicepresidente di Earth Day Italia, è intervenuta all'interno di "A Conti Fatti", programma di economia sociale realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana.

Earth Day Italia, importante costola dell'Earth Day Network, quando nasce e cosa rappresenta nel mondo?

L'Earth Day è la più grande manifestazione ambientale del Pianeta. È l'unico momento in cui i cittadini di tutto il mondo si riuniscono per celebrare la Terra. La Giornata della Terra è un momento importante che nasce in America: è stata promossa da Kennedy. Coinvolge ogni anno fino ad un milardo di persone in 192 paesi in tutto il mondo. Earth Day Italia è un partner dell'Earth Day Network che dal 2007 lavora in Italia e promuove la formazione di una nuova coscienza ambientale: in 5 anni è diventato un importante strumento di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali.


Per il prossimo 22 Aprile Earth Day Italia ha organizzato il Concerto per la Terra: si esibiranno per la prima volta insieme Fiorella Mannoia e Khaled. Ma sappiamo che le iniziative di Earth Day Italia non si esauriscono con questo spettacolo serale. Ci racconta quali sono gli altri progetti?
In occasione del 22 Aprile sul nostro sito, www.earthdayitalia.org, potremo seguire tanti artisti e tanti personaggi che si succederanno in video tra testimonianze live e contributi che verranno girati in esterna, per raccontare la Giornata Mondiale della Terra nei vari meridiani del Pianeta: ognuno a proprio modo porterà il suo messaggio per la tutela del Pianeta. E sarà bello perché sarà un racconto multietnico e multiculturale che consentirà al pubblico della Rete di conoscere differenti modi di concepire la sostenibilità. Ad aprire la Maratona sarà un contributo di Zygmunt Bauman, grandi sociologo e filosofo della Modernità. Nello stesso tempo partirà una campagna di educazione che porterà il titolo “Io Ci Tengo”: una campagna importante di sensibilizzazione che coinvolge tanti testimonial e gente comune. Attraverso i videoclip diffonderemo messaggi di impegno ed educazione a comportamenti sostenibili. Si domanderà a chiunque di dimostrare come ci si può tenere all'Ambiente: inviando un video, una foto, un azione da quel momento sarà per la Terra. Ognuno di noi dovrà poter dire “Anch'io ci tengo”. Fin'ora hanno lanciato il loro impegno per la Terra Fiorella Mannoia, Giobbe Covatta, Carolina Crescentini, Cerami, Annalisa, Arisa, Kim Rossi Stuart, Nek: ce ne sono tantissimi, sarà bello seguirli. Un'altra azione ancora sarà quella che abbiamo organizzato con i ragazzi di CNGEI, “Puliamo i nostri parchi”: l'obiettivo specifico del progetto sarà di sensibilizzare la cittadinanza sulla tutela delle aree verdi nelle città italiane, quindi cercheremo di entrare e penetrare i territori. Il progetto si è già avviato dallo scorso febbraio nell'occasione del Thinking Day e andrà avanti ancora lungamente, cercando di coinvolgere anche i bambini. La pulizia delle aeree verdi è solo una delle tante attività proposte dall'Osservatorio Ambientale, nato dalla collaborazione tra Earth Day Italia e CNGEI, e sono in embrione tante altre idee.

 

Quindi l'educazione ambientale nelle scuole è una idea importante, ancora di più in un momento storico che vede l'istruzione italiana non considerata adeguatamente: ci spiega il perché di questa scelta da parte di Earth Day Italia?
Earth Day Italia ha nella sua mission l'educazione alla ecosostenibilità del Pianeta. È chiaro che per fare educazione si parte proprio dai bambini, che sono la forza costruttiva del Paese e sono i protagonisti delle generazioni futuri. Ma questo non significa trascurare i genitori e soprattutto le mamme. Quindi cercheremo di lavorare, per certi versi, sulle mamme, perché possano trasmettere l'educazione ai propri figli. E per certi versi, direttamente su di loro, attraverso la distribuzione tra settembre e ottobre di opuscoli tematici strutturati adeguatamente all'età, in modo da penetrare le scuole e che i professori interessati possano utilizzarlo come spunto e come supporto: una cosa che il Ministero della Pubblica Istruzione già tempo fa aveva proposto, ma poi la cosa non è stata sviluppata così come si era prevista. Noi cerchiamo di fare la parte nostra e di dare il nostro contributo.

Letto 3110 volte
Tiziana Tuccillo

Classe '68, una laurea in lettere con indirizzo italianistica, giornalista pubblicista e direttore responsabile delle testata e conduttrice della Trasmissione "A Conti Fatti".
Dirige inoltre www.earthday.it, testata on line di Earth Day Italia, associazione per cui è anche responsabile degli eventi
Romana di nascita va fiera delle sue origini partenopee. Ha una grandissima passione per il mare, la musica, il ballo, i cani e  gli animali in generale.

Informazioni aggiuntive