Passi avanti sulle smart grid

Scritto da   Lunedì, 10 Giugno 2013 10:56 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

Comunicazione al servizio dell'energia per perseguire la riduzione, fino all’annullamento, degli sprechi a favore di un costo energetico sostenibile (soprattutto ambientale e non solo economico). Questa la mission di Innovability, che il 14 maggio scorso ha riunito, nel “Forum M2M”, presso il Centro Congressi Milanofiori, professionisti delle tecnologie wireless, mobile e multimedia ed esperti di energia.

M2M è una sigla che indica la comunicazione fra macchine: machine-to-machine, mobile-to-machine e machine-to-mobile. Due gli argomenti trattati:

  • le applicazioni M2M come base della razionalizzazione dei processi aziendali, per consentire alle macchine, alle apparecchiature ed ai veicoli di comunicare fra di loro tramite reti mobili 
  • l’importanza strategica del settore Machine-to-Machine per la crescita e lo sviluppo delle Smart Cities.

Gianluigi Ferri, di Innovability, veterano del mondo M2M e organizzatore del Forum dichiara: “La vera sfida per l’M2M è gestire l’Energia: ridurre i costi e ottimizzare i consumi, queste le spinte per l’utilizzo massivo, magari con soluzioni M2M prodotte dalle aziende italiane, quelle che io chiamo del Made M2M in Italy. Pochi nel nostro Paese sanno che l’Italia è pioniere nel mondo M2M e che le nostre aziende sono leader mondiali in questo settore”. 
M2M Forum ha approfondito il ruolo sempre più di rilievo assunto dall’Internet delle Cose per cui la Rete sta diventando sempre più un tessuto connettivo che pervade oggetti e luoghi concreti, “circonda” l'uomo e crea sempre più un mondo in cui le persone potranno essere connesse a ogni sorta di oggetto e così gli oggetti tra loro, dando vita a nuovi servizi ma anche a un volume enorme di dati.

Altro aspetto affrontato nel Forum in una sessione parallela è stato quella della Smart Grid (una rete di informazione che viaggia a fianco della rete di distribuzione elettrica e la gestisce in maniera "intelligente" ed efficiente evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione elettrica) che vede l’Italia al primo posto in Europa nell’introduzione e utilizzo del Contatore Elettronico per elettricità e gas. Ma M2M, è stato ricordato, è anche il “motore” delle future Smart City: città tecnologiche e interconnesse, ma anche sostenibili, sicure e confortevoli, in una sola parola "intelligenti”. Anni di sperimentazioni, progetti e applicazioni avanzate sembrano aver fatto finalmente breccia, aprendo la strada al processo che vede le città e i territori diventare "intelligenti”.
Una intelligenza che fa “parlare” l’energia di consumo con l’energia proveniente dalle rinnovabili perché si integrino e rispondano in maniera intelligente alla richiesta del loro impiego per poter rispondere, in modo ecologico, alle esigenze di funzionamento delle grandi imprese ed aziende fino all’utilizzo degli elettrodomestici di casa.

Contemporaneamente al Forum M2M, dal 14 al 16 Maggio a Shanghai, si è tenuto il 7th International Photovoltaic Power Generation Conference & Exhibition presso lo Shanghai New International Expo Centre (SNIEC). La più grande esposizione del fotovoltaico al mondo di cui la Cina rappresenta oggi uno dei produttori mondiali più importanti.
L’evento, con carattere prettamente scientifico ha fornito una piattaforma eccellente, per scienziati ed esperti fotovoltaici di tutto il mondo, per mostrare e condividere le più recenti scoperte e sviluppi nelle tecnologie di energia solare. Il programma della conferenza ha compreso una vasta gamma di tecnologie fotovoltaiche, che vanno dalla materia prima, ai moduli e celle, ai sistemi di garanzia e qualità ed alla caratterizzazione di tecnologie smart grid.

Letto 1055 volte

Informazioni aggiuntive