L’ondata di maltempo che nelle scorse settimane ha attraversato l’Italia ha colpito il paese in maniera molto violenta da Nord a Sud, provocando diverse vittime oltre a danni veramente ingenti. Da Liguria, Sicilia, Veneto, Friuli e da tante altre regioni immagini impressionanti che portano a non solo a chiedersi se il nostro territorio sia stato correttamente gestito, ma anche se sia in grado di fronteggiare eventi come quello che ha appena colpito il Paese e che, a causa dei cambiamenti climatici, potrebbe non costituire un evento da definirsi eccezionale.

Pubblicato in Ambiente

L’estate che si è appena conclusa è stata contrassegnata da una straordinaria ondata di siccità cui hanno fatto seguito delle violente precipitazioni. I due fenomeni hanno causato gravissimi danni al settore agricolo, chiamato ad adattarsi ad eventi metereologici estremi che ormai stanno diventando sempre più frequenti.
Dino Scanavino, presidente CIA – Confederazione Italiana Agricoltori, interviene sul tema all’interno di “A Conti Fatti”, rubrica a cura di economiacristiana.it trasmessa da Radio Vaticana Italia.

Pubblicato in Economia

Dino Scanavino, presidente della Cia – Confederazione Italiana Agricoltori – fa il punto sui danni subiti a causa del terremoto da agricoltori e allevatori intervenendo all’interno di “A Conti Fatti”, rubrica a cura di economiacristiana.it, trasmessa da Radio Vaticana Italia.

Pubblicato in Economia

Lo sciame sismico che dallo scorso 24 agosto sta squassando il Centro Italia non accenna a fermarsi. Secondo un recente rapporto della protezione civile finora i danni provocati dall’intera sequenza sismica, tra edifici pubblici, privati, infrastrutture e molti altri aspetti ammontano a circa 23 miliardi e 530 milioni di euro.
Intervenendo su “A Conti Fatti”, Bruno Bucciarelli, presidente di Confindustria Marche, fa il punto della situazione per quanto riguarda il tessuto produttivo.

Pubblicato in Economia

A volte la natura, il caso, ma più spesso l'uomo, rompono l’equilibrio degli ecosistemi introducendovi delle specie estranee, delle "specie aliene".
 Recentemente l'ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha lanciato l'allarme per il territorio italiano, su cui sono state censite ben 3.000 specie aliene, dai pappagalli sudamericani nei cieli di Roma ai gamberi della Louisiana che infestano laghi e fiumi. Per sensibilizzare istituzioni, politici, addetti ai lavori e soprattutto cittadini, è partita una campagna europea denominata Life - Asap, perché, come indica l'acronimo, occorre intervenire "il più presto possibile".

Pubblicato in Ambiente

Informazioni aggiuntive