Martedì, 13 Novembre 2018 19:00

Nuova vita per i pannolini

Un modello di produzione basato sulla circolarità e sull’uso razionale delle risorse si basa su due capisaldi: un efficace ed efficiente sistema di raccolta dei rifiuti ed una tecnologia in grado di recuperare la porzione di materiale ancora utilizzabile e rigenerabile.
A queste condizioni qualsiasi rifiuto può tornare a nuova vita, rientrando nel ciclo produttivo come “materia prima seconda”, anche un pannolino usato.

Accade grazie ad una tecnologia messa a punto FaterSMART, Business Unit di Fater SpA (azienda italiana nata dalla joint venture fra Procter & Gamble e Gruppo Angelini), che per questa sua attività è stata premiata con il “Premio per lo sviluppo sostenibile” che ogni anno viene assegnato alle imprese che si sono distinte per attività e impianti che producano rilevanti benefici ambientali.
Ne parla intervenendo all’interno di “A Conti Fatti”, rubrica a cura di Economia Cristiana trasmessa da Radio Vaticana Italia, il General Manager di FaterSMART, Giovanni Teodorani Fabbri.

Pubblicato in Ambiente
Venerdì, 24 Luglio 2015 12:07

Migliora la fiducia di imprese e famiglie

L’anagrafe delle imprese italiane, nel secondo trimestre del 2015, comincia a vedere il bel tempo. Secondo Unioncamere, rispetto allo stesso periodo del 2014, tra aprile e giugno di quest’anno gli indicatori sulla vitalità del sistema imprenditoriale segnalano una lieve ripresa delle iscrizioni ed una ulteriore, seppur contenuta, contrazione delle cessazioni. 
Pubblicato in Attualità e Politica
Peggiora la fiducia dei consumatori a maggio, rimane sostanzialmente stabile per le imprese. Lo afferma l’Istat registrando una diminuzione per l'indice dei consumatori a 105,7 da 108 di aprile e per quello delle imprese a 102 da 102,1.
Pubblicato in Attualità e Politica
La crisi del commercio riflette la crisi dei consumi. Nel 2014, infatti, hanno chiuso complessivamente 35mila aziende. Tra  gennaio e dicembre, infatti, a tirare giù definitivamente la saracinesca sono state 91.975 imprese a fronte di 56.677 nuove aperture. A crescere anche il numero delle aziende che non riesce a  sopravvivere nei primi tre anni, ormai prossimo al 40% contro il 30%  di appena quattro anni fa.
Pubblicato in Attualità e Politica

Sono diverse le normative che spingono le aziende all’attenzione verso l’ambiente. Inoltre, non c’è crisi che tenga, un’adeguata gestione ambientale è conveniente anche economicamente parlando.
Esistono degli standard di riferimento a livello internazionale ed europeo certificabili ma sono volontari  per cui ogni azienda ha la facoltà di scegliere quali procedure per la gestione ambientale mettere in campo”. Abbiamo chiesto di spiegare la situazione delle imprese italiane all’Ingegner Roberto Luciani di ENEA

Pubblicato in Ambiente

Nel Bel Paese la sostenibilità ambientale delle aziende a che punto è? Sembra che l’attenzione all’ambiente, da parte delle imprese italiane inizi ad essere considerata un mezzo in grado di risolvere alcuni problemi  di molte persone. E lo dimostra anche il numero di partecipanti al Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano dedicato a quelle imprese che si sono distinte valorizzando lo Sviluppo Sostenibile, Rispetto Ambientale e Responsabilità Sociale. L’award italiano per il settore aziendale è promosso dalla Camera di Commercio di Roma – Asset Camera, in collaborazione con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.  C’è ancora un mese di tempo per candidarsi  e abbiamo chiesto a Stefano Venditti, presidente di Asset Camera, di spiegarci meglio di cosa si tratta

Pubblicato in Ambiente

Informazioni aggiuntive