La lotta all’evasione fiscale mai così bene, margini per il calo delle tasse?

Scritto da   Giovedì, 19 Marzo 2015 17:16 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel 2014 il Fisco ha recuperato dall'evasione 14.2 mld di euro, una cifra record che segna un aumento dell'8% rispetto al 2013. Dunque, il nuovo corso del direttore dell’Agenzia dell’Entrate Rossella Orlandi sta avendo successo. Rispetto al 2013 l'incremento e' stato dell'8%, mentre dal 2006 l'Agenzia ha registrato un'impennata del 220% (4,4 miliardi).

Ma per Orlandi “l'evasione è ancora estremamente alta, troppo alta, siamo riusciti a ridurla, nonostante momenti anche difficili" E buona anche la performance per i rimborsi a cittadini e imprese: 13 miliardi di euro la cifra complessivamente restituita nel 2014 a 3 milioni di contribuenti, con una tempistica ridotta per imposte dirette e Iva.

Ora dunque, si aprono spazi per il calo delle tasse. Il bonus degli 80 euro non è strutturale, e soprattutto lascia fuori incapienti e tutti i reddito sopra i 24 mila euro. Il bonus bebè poi riguarda solo i primi tre anni di vita del bambino.

La svolta, forse, è in arrivo nella delega fiscale. Un fisco più a misura di famiglia che poggi su alcuni pilastri, come chiesto dal Forum delle Famiglie. Dunque: introdurre una ”no tax area familiare” determinata dai costi di mantenimento ed accrescimento dei singoli componenti del nucleo familiare; più persone sono presenti nel nucleo, maggiore sarà il reddito non sottoposto a tassazione.

La No tax area si calcolerebbe moltiplicando il costo di mantenimento del dichiarante per un coefficiente dedotto da una scala di equivalenza definita dal numero dei componenti e dalle problematiche del nucleo familiare. E poi adottare, il criterio della quota fissa: la quota di reddito sarà esente dalla tassazione dell’aliquota più bassa (oggi il 23%). In tal modo si garantirebbe equità di vantaggio tra redditi bassi, medi e alti (punto critico del “quoziente familiare” nelle sue diverse versioni).

Certo, soluzioni non facili, visto che il quoziente familiare puro alla francese verrebbe a costare non meno di 12 miliardi. Ma una soluzione all’italiana costerebbe 8 miliardi di euro. Da prendere dove? Da una seria spending review e soprattutto dalla lotta all’evasione fiscale, un fenomeno, quest’ultimo, che ci vede ancora maglia nera in Europa.

Letto 844 volte

Informazioni aggiuntive