Gentiloni inaugura la "Cisco Academy": "E' il momento di investire al Sud

Scritto da   Martedì, 30 Gennaio 2018 15:30 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto: geralt/pixabay.com
"Oggi inizia la collaborazione tra due giganti della Silicon Valley, Apple e Cisco. Questo rende la giornata storica". Così il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, nel giorno della presentazione della Cisco Networking Academy e il Co-Innovation Hub nel polo universitario della Federico II di San Giovanni, a Teduccio. Un nuovo progetto che arricchisce ulteriormente il polo dell’innovazione dell’Università partenopea, rendendolo sempre più protagonista nell’ecosistema dell’innovazione.
“Questa collaborazione – ha continuato Gentiloni – nasce proprio qui alla Federico II. A Napoli, in Campania, nel Mezzogiorno nasce una collaborazione nel campo della formazione. Quella tra Apple e Cisco annuncia la creazione della un networking academy, un fatto assolutamente straordinario. Date un buon esempio al Paese”.
L’innovazione, ha fatto notare Gentiloni, “non si può fermare anche se fa paura, ma dobbiamo cogliere le sue potenzialità e gestirle senza sacrificare né in termini qualitativi che quantitativi il lavoro”.
Ed è proprio il futuro del lavoro che non va immaginato come una contrapposizione tra una parte “dove c’è elite digitale, cosmopolita” ed un’altra parte con  “gruppi di lavoratori sottopagati, e male istruiti” perchè, sentenzia Gentiloni, “non ci piace un mondo diviso, non ci piace anche perché è pericoloso, dobbiamo batterci per evitare che si vada in questa direzione”.
Per fare ciò si deve avere speranza, speranza che deve venire dal fatto che “ad oggi ci sono le condizioni giuste per investire nel Mezzogiorno, come non ci sono mai state prima. I dati in crescita mostrano che questa potenzialità è reale ed è una potenzialità che va sfruttata. Non è facile ricordare un periodo come questo nel quale dall’Europa all’Asia, dalle Americhe ad alcune parti purtroppo dell’Africa ci sono numeri di crescita, di sviluppo così alti e importanti”.
Nonostante la speranza, però, non va dimenticato che le divisioni ci sono e che “a questi numeri positivi ce ne sono anche di negativi relativi alle diseguaglianze all’interno delle società. Sono ancora molti i nostri concittadini ancora in difficoltà e che non vivono questa fase di grande progresso, anche tecnologico, con ottimismo, ma solo con giusta preoccupazione”
Ma, infine, Gentiloni lascia ai partecipanti il suo consiglio: “Se la paura è che la tecnologia si possa sostituire a noi abbiamo solo una strada: investire sul capitale umano”.
Alla presentazione hanno preso parte anche il CEO di Cisco, Chuck Robbins, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manfredi, e l’assessore all’innovazione della Regione Campania, Valeria Fascione in rappresentanza dell’assente Vincenzo De Luca.
Cisco, leader mondiale nei settori del networking e dell’IT, colosso della Silicon Valley come Apple, ha deciso di investire all’ombra del Vesuvio, aprendo una delle sue Academy, perchè ha valutato in modo posotovo la possibilità di sviluppo. L’obiettivo è quello di creare lavoro all’avanguardia e innovare attraverso l’utilizzo di tutte le tecnologie. Con la Networking Academy sarà offerta a numerosi studenti la possibilità di studiare l’internet delle cose, la Cybersecurity e le tecnologie di rete, con corsi gestiti dal Consorzio Clara, partner locale dell’Academy per la Regione Campania. 
Foto: geralt/pixabay.com
Letto 151 volte

Informazioni aggiuntive