Arretratezza economica che poi ha pesanti riflessi sulla vita sociale. "Sulla base dei redditi rilevati nel 2013, in Italia è a rischio di povertà il 18,1% delle persone. La differenza fra aree territoriali e' notevole: nel Centro-Nord risulta esposto al rischio di povertà  un individuo su dieci, nel Mezzogiorno uno su tre".
Pubblicato in Attualità e Politica
Il governo ha puntato sulla riforma dell’Isee per evitare truffe e abusi per nell’erogazione dei servizi. Il ministero del Lavoro ha fatto sapere che sulla popolazione nel suo complesso non si osservano particolari variazioni nella distribuzione per classi di ISEE.
Pubblicato in Attualità e Politica

Informazioni aggiuntive