Lo sciame sismico che dallo scorso 24 agosto sta squassando il Centro Italia non accenna a fermarsi. Secondo un recente rapporto della protezione civile finora i danni provocati dall’intera sequenza sismica, tra edifici pubblici, privati, infrastrutture e molti altri aspetti ammontano a circa 23 miliardi e 530 milioni di euro.
Intervenendo su “A Conti Fatti”, Bruno Bucciarelli, presidente di Confindustria Marche, fa il punto della situazione per quanto riguarda il tessuto produttivo.

Pubblicato in Economia
La ripresa nel settore turistico c'è e si vede, nonostante i costi e nonostante i servizi non sempre all'altezza. Nel primo trimestre 2015, gli arrivi negli esercizi ricettivi sono stati oltre 16 milioni di unità e le presenze quasi 49 milioni, con aumenti, rispetto al primo trimestre del 2014, dell'1,4% e dello 0,3%. La ripresa arriva dopo sette anni consecutivi col segno meno.  
Pubblicato in Attualità e Politica

Informazioni aggiuntive