Dal 21 al 25 aprile a Villa Borghese verrà allestito il Villaggio per la Terra. Si tratta della terza edizione di una manifestazione cresciuta negli anni che celebra la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day, 22 aprile) con una serie di eventi indirizzati alla promozione sociale e ambientale. Quest'anno il Villaggio vivrà per cinque giornate e in due diverse localizzazioni: sulla terrazza del Pincio e al galoppatoio presso Porta Pinciana. Il programma divide le giornate secondo diversi ambiti tematici: in particolare il 21 e 22 aprile è previsto un Festival dell'Educazione Ambientale, diretto tanto ai giovanissimi e agli studenti, quanto agli educatori e ai comunicatori. Il 23 e 24 sarà la volta del Festival dell'Economia Circolare, che ospiterà istituzioni, operatori, aziende e consorzi impegnati nel recupero e riutilizzo dei materiali di scarto. L'ultima giornata, 25 aprile sarà dedicata alla mobilità sostenibile.

Roberta Cafarotti, direttore scientifico di Earth Day Italia, tra gli organizzatori della manifestazione, ha presentato i contenuti di questi festival intervenendo in "A Conti Fatti", rubrica radiofonica di economiacristiana.it, trasmessa da Radio Vaticana 105.0.

Pubblicato in Ambiente

In occasione dell’Earth Day, a Roma dal 21 al 25 aprile aprirà il Villaggio per la Terra con cinque giorni di iniziative dedicate alla tutela del creato.

Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia, associazione organizzatrice della manifestazione, ne ha parlato intervenendo su A Conti Fatti.

Pubblicato in Attualità e Politica

L’educazione delle giovani generazioni, fin dalla scuola primaria, a temi come il rispetto dell’ambiente, i cambiamenti climatici, l’inquinamento, la biodiversità o lo spreco di cibo e di risorse è diventata un’esigenza improrogabile per il nostro sistema scolastico.
Per questo i ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione lo scorso Novembre all’interno degli Stati Generali dell’educazione ambientale hanno chiamato il mondo della scuola, dell’università, della ricerca e la società civile a confrontarsi sulle migliori modalità per trasmettere ai giovani concetti funzionali allo sviluppo della una sensibilità ambientale.

Pubblicato in Attualità e Politica
Domenica, 15 Gennaio 2017 16:00

Salomone: tutta l'educazione è "ambientale"

Il concetto di educazione ambientale ha subito un'evoluzione, dai primi campanelli d'allarme lanciati da scienziati e intellettuali nei primi anni '70, all'importanza riconosciuta ovunque, oggi, ai temi della tutela e della salvaguardia dell'ambiente.
Questo concetto molto ampio, che abbraccia cultura, scienza, economia e società, è stato approfondito nella nostra rubrica "A Conti Fatti", trasmessa da Radio Vaticana 105.0, da una delle voci più autorevoli del paese, autore di saggi, libri e articoli: Mario Salomone, professore di Educazione ambientale e di Sociologia dell’ambiente e del territorio all’Università degli Studi di Bergamo; membro del Comitato scientifico italiano per l'educazione allo sviluppo sostenibile presso l’UNESCO; fondatore e direttore di .eco il primo mensile italiano di educazione ambientale.

Pubblicato in Ambiente

L'Accordo di Parigi dello scorso anno e la COP22 appena conclusa a Marrakesh, hanno fissato obiettivi e azioni concrete che tutti gli stati firmatari dovranno perseguire per contrastare il cambiamento climatico in atto. Il nostro paese e l'Unione Eurpea stanno attuando le politiche adatte a rispettare quanto hanno sottoscritto l'anno scorso?

Pubblicato in Ambiente

"In realtà non sta succedendo ancora niente". Agostino Re Rebaudengo, presidente di AssoRinnovabili, critica gli obiettivi e le risorse delle politiche italiane ed europee per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Pubblicato in Ambiente

Recentemente il WWF ha presentato l'undicesimo “Living Planet Report”, rapporto biennale sull'ecosistema del nostro pianeta e sulle soluzioni per un futuro sostenibile. Quest'anno è stato lanciato un allarme sulla sopravvivenza delle specie viventi del pianeta, i due terzi delle quali potrebbe essere in pericolo di estinzione.

Pubblicato in Ambiente

La creatività e l’arte delle mani in mostra a Roma, per (Re)inventare un’economia sostenibile 

Pubblicato in Buone Pratiche
Domenica, 03 Novembre 2013 00:00

L'ambiente (in Italia) è un optional?

I negazionisti fanno quello per cui sono definiti tali, gli ambientalisti lottano e qualche volta ottengono buoni risultati. Intanto la Natura resta lì, tra degrado e cure di pochi. Nel Bel Paese si spende pochissimo per la tutela ambientale

Pubblicato in Ambiente
Domenica, 14 Febbraio 2016 16:00

Ecoreati: fatta la legge il Governo deve agire

Rosy Battaglia, giornalista freelance, autrice di diverse inchieste sull'ambiente e promotrice di un giornalismo partecipato aperto al contributo dei cittadini, commenta la legge che istituisce gli ecoreati, e indica alcune "emergenze" ambientali e sanitarie che affliggono, ormai da decenni, numerose aree del nostro paese.

Pubblicato in Attualità e Politica

Informazioni aggiuntive