Alessandro Guarasci

Alessandro Guarasci

Contrordine: l'abolizione delle imposte sulla casa, prevista dal 2016, porterà benefici soprattutto ai ceti medi. Secondo gli artigiani di Mestre, la CGIA, sul piano del risparmio fiscale in termini assoluti saranno i proprietari di ville, castelli e abitazioni di lusso a trarre vantaggio dall'abolizione della Tasi e dell'Imu sulla prima casa prevista dalla legge di Stabilità 2016, ma guardando l'incidenza del risparmio sul reddito disponibile del proprietari il dato si capovolge e sono le famiglie meno abbienti a trarne maggior beneficio.

Per il piano contro la povertà il governo ha complessivamente messo in cantiere 1,5 miliardi di risorse tra i 600 milioni per il 2016 stanziati nella legge di stabilità e i fondi previsti da altri strumenti già adottati.

Complessivamente con queste risorse l'esecutivo punta a raggiungere 250mila famiglie e 550mila bambini per un totale di circa 1 milione di persone.

Sono oramai decenni che la cultura in Italia “non tira”, ma almeno la caduta di domanda di libri sembra essersi arrestata. Il mercato del libro, nel 2015  infatti, ha fatto registrare dei miglioramenti anche se la crisi non è del  tutto superata. Dunque, i primi otto mesi di quest'anno hanno messo a segno un -1,9% di fatturato nei canali rivolti al lettore (librerie, librerie online e grande distribuzione) e un -4,6% a copie vendute.

In Italia oltre a 3,1 milioni di disoccupati ci sono 3,3 milioni di persone che non cercano impiego pur dicendosi disponibili a lavorare. La percentuale di questi 'sfiduciati' nel nostro Paese è al 13% della forza lavoro nel secondo trimestre 2015, un dato quasi quattro volte quello Ue a 28 (3,7%). Lo afferma Eurostat.

Nel secondo trimestre 2015, sulla base dei dati finora disponibili, gli arrivi negli esercizi ricettivi sono stati pari a 31,6 milioni di unità e le presenze a oltre 96,4 milioni, con aumenti, rispetto al secondo trimestre del 2014, rispettivamente del 2,2% e dello 0,8%. Lo afferma l’Istat rilevando che si sono registrate 53 milioni di presenze di clienti non residenti, che rappresentano il 55,0% delle presenze totali. Le presenze dei residenti sono state oltre 43,4 milioni.

Non è solo un modo per trovare un lavoro, ma soprattutto per ritornare alle proprie radici. Nel 2015 i giovani lavoratori agricoli  indipendenti hanno registrato un aumento record del 35% rispetto all'anno precedente. Addirittura chi ha meno di 34 anni ha superato le 70mila unità. Lo afferma la Coldiretti che registra proprio nelle campagne il tasso di crescita più elevato  dell'occupazione giovanile tra i diversi settori produttivi.

Molti immigrati versano contributi previdenziali e non ricevono alcuna pensione. Lo ha detto il presidente dell’Inps Tito Boeri, presentando il rapporto "Worldwide" sulle pensioni all'estero. Per la precisione le persone con cittadinanza non italiana nate prima del 1949, con contribuzione Inps, che non hanno ricevuto né prestazioni previdenziali né rimborso della decontribuzione, sono 198.430 (su 927.448 pari al 21%). I contributi hanno un valore di oltre 3 miliardi di euro, un fenomeno in crescita.

Sono 4,9 milioni i dipendenti in attesa del rinnovo contrattuale ad agosto, oltre uno su tre (38%). Lo comunica l’Istat dicendo che, di questi, 2,9 milioni lavorano nella pubblica amministrazione. L'attesa media per i lavoratori con il contratto scaduto supera i quattro anni per l'insieme dell'economia (56,3 mesi) e i tre anni per il settore privato (39 mesi). I contratti in attesa di rinnovo sono 36 (dei quali 15 nel pubblico).

Le cooperative, nonostante gli scandali sono ancora una risorsa per l'Italia, soprattutto per rilanciare il lavoro. Si chiama Coop4job l’ultima risposta di Confcooperative alla disoccupazione giovanile. Un portale per far incontrare domanda e offerta di lavoro. Attraverso Coop4Job Confcooperative vuole dare il suo apporto a “Garanzia Giovani” il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile e a sostegno dei giovani che né hanno una occupazione né studiano. Al piano messo a punto dal governo mediamente non meno di 11 mila ragazzi aderiscono ogni settimana al programma.

Nel mese di agosto sono state autorizzate complessivamente 39,3 milioni di ore di cassa integrazione guadagni, con una diminuzione del 41,7% rispetto ad agosto 2014, quando ne erano state autorizzate 67,5 milioni. Lo comunica l'Inps, sottolineando che nel mese di agosto si è registrato un calo congiunturale pari al -6,3% rispetto al mese precedente.

Informazioni aggiuntive