Attualità e Politica

Attualità e Politica (428)

L’educazione delle giovani generazioni, fin dalla scuola primaria, a temi come il rispetto dell’ambiente, i cambiamenti climatici, l’inquinamento, la biodiversità o lo spreco di cibo e di risorse è diventata un’esigenza improrogabile per il nostro sistema scolastico.
Per questo i ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione lo scorso Novembre all’interno degli Stati Generali dell’educazione ambientale hanno chiamato il mondo della scuola, dell’università, della ricerca e la società civile a confrontarsi sulle migliori modalità per trasmettere ai giovani concetti funzionali allo sviluppo della una sensibilità ambientale.

Venerdì, 13 Gennaio 2017 17:02

L'ambientalismo italiano si unisce per scrivere a Trump

Scritto da


Venerdì 20 gennaio alle ore 11 in Piazza Barberini a Roma i presidenti delle associazioni ambientaliste italiane presenteranno la Campagna “Surprise us, President Trump!” e andranno all’ambasciata americana a consegnare la prima copia della lettera. Lo stesso giorno partirà una campagna web di sottoscrizione.

I numerosi terremoti degli ultimi anni stanno mettendo a dura prova le risorse fisiche, economiche e morali del nostro paese: diverse comunità con storie secolari rischiano di disgregarsi tanto per l'inagibilità dei centri abitati quanto per le difficoltà a ricostruire o mettere in sicurezza gli edifici.

Lo scorso anno la ventunesima Conferenza delle Parti, la Cop 21, si è chiusa con un risultato politico molto importante. 195 paesi del mondo siglarono il primo accordo globale sul clima impegnandosi a mettere in campo tutte le azioni necessarie alla drastica riduzione delle emissioni di Co2 nell’atmosfera e contrastare il cambiamento climatico.
Pochi giorni dopo l’entrata in vigore ufficiale dell’accordo si è svolta a Marrakech dal 7 al 18 novembre la Cop22.
Veronica Caciagli, giornalista e presidente dell’Italian Climate Network, ha assistito alle negoziazioni e le ha commentate intervenendo su A Conti Fatti, trasmissione a cura di economiacristiana.it, trasmessa da Radio Vaticana Italia.

Desmond Tutu, Dalai Lama e molti altri leader appartenenti alle diverse confessioni religiose da tutto il mondo chiedono ai Governi riuniti a Marrakesh per COP 22 che sia dismesso l'uso continuato dei combustibili fossili eticamente insostenibile e sollecitano con urgenza una reale conversione ecologica.
La Dichiarazione Interreligiosa,  diffusa in occasione della Conferenza Building the Divest Invest Movement with Faiths, Foundations and Finance, side event ufficiale di COP 22 di Marrakech è promossa da più di 30 organizzazioni internazionali di ispirazione religiosa tra cui FOCSIV – volontari nel mondo e chiede ai Governi di prendere impegni concreti e ambiziosi per la giustizia climatica.

Lidia Borzì, presidente ACLI - Associazioni cristiane lavoratori italiani - di Roma interviene su “A Conti Fatti”, programma a cura di economiacistiana.it trasmesso da Radio Vaticana Italia.

A margine del Forum Terra Italia che quest’anno Earth Day Italia ha dedicato all’educazione allo sviluppo sostenibile, Il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gianluca Galletti interviene su “A Conti Fatti”, programma a cura della redazione di economiacristiana.it trasmesso da Radio Vaticana Italia.

Domenica, 03 Luglio 2016 16:00

Benedetti figli

Scritto da

Il saldo naturale della popolazione italiana del 2015 è negativo per 165.000 abitanti. Oltre al calo delle nascite si registra un preoccupante aumento della mortalità. Le difficoltà economiche e lavorative della famiglia influiscono sul fenomeno. L'apporto degli stranieri residenti non è la soluzione ai problemi demografici: anche le donne e le coppie straniere, una volta qui, incontrano gli stessi problemi delle italiane a metter su famiglia.
In "A Conti Fatti" è intervenuto sul tema il professor Gian Carlo Blangiardo, del Dipartimento di Statistica all'Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Domenica 26 giugno in occasione della Giornata per la Carità del Papa, il quotidiano Avvenire sarà impegnato in una raccolta fondi benefica: l'intero ricavato delle vendite del giornale sarà devoluto all'Obolo di San Pietro; acquistando dunque una o più copie del quotidiano, chiunque potrà contribuire direttamente alle opere di carità di Papa Francesco.

In chiusura dei quattro giorni del "Villaggio per la Terra 2016", organizzato a Roma da Earth Day Italia e Movimento dei Focolari, onorato il 24 aprile dalla visita a sorpresa di Papa Francesco, il presidente della onlus Pierluigi Sassi, analizza i significati di questa manifestazione e prefigura gli impegni futuri della sua associazione.

Informazioni aggiuntive