Attualità e Politica

Attualità e Politica (428)

110 giornalisti sono morti in questo 2015, 67 durante lo svolgimento del loro lavoro e ben 43 in circostanze non chiare. Questi alcuni dati dell'ultimo rapporto di Reporter Senza Frontiere(Rsf), l’ong che difende la libertà di stampa a livello internazionale, che a fine anno rende pubblici i dati sui rischi della professione giornalistica.

Lunedì, 28 Dicembre 2015 17:02

Caporalato, il governo stringe sui controlli

Scritto da

Il governo punta a una lotta al caporalato a tutto tondo nel disegno di legge presentato dal governo che andrà ora in Senato, alla ripresa dei lavori. Per il ministro all’Agricoltura Maurizio Martina, che oggi ha fatto il punto col suo collega al Lavoro Giuliano Poletti, "non si tratta solo di un inasprimento delle pene ma di un cambiamento della natura delle stesse". A novembre l’esecutivo ha presentato in consiglio dei ministri un ddl.

I segnali di una ripartenza ci sono. Aumentano i consumi e ci sono previsioni positive per quanto riguarda il pranzo di Natale (5,7%), in qualche modo un termometro della fiducia del Paese. Secondo l'Istat, calano le vendite al dettaglio a ottobre rispetto a settembre, dello 0,3%. Ma, dato più significativo, salgono su base annua e cioè rispetto a ottobre 2014: in questo caso, hanno segnato una variazione positiva dell'1,8%.

E' di 337,50 euro il beneficio che arriverà l'anno prossimo ad una coppia di marito e moglie per effetto delle norme della manovra su rinnovo contrattuale, Tasi prima casa e canone Rai. Lo calcola la Uil considerando un lavoratore o lavoratrice della P.a, con coniuge e con un reddito lordo di 22.000 euro, casa di proprietà con rendita catastale di 650 euro (media appartamento A/3).

L'agroalimentare con regali enogastronomici, pranzi e cenoni è quest'anno la voce più pesante del budget che le famiglie italiane destinano alle feste di fine anno, con una spesa complessiva per imbandire le tavole del Natale e del  Capodanno di 4,3 miliardi di euro, il 6% per cento in più dello  scorso anno. Emerge dall'analisi Coldioretti-Ixè "Il Natale sulle tavole degli italiani", per l'Assemblea nazionale dell’organizzazione.

Oltre 191mila le “entrate” programmate, tra assunzioni in senso stretto e altri tipi di contratto (di somministrazione o di lavoro parasubordinato); +10,9% il tasso di crescita destagionalizzato della domanda di lavoro rispetto al IV trimestre dell’anno scorso; supera il 30% la quota di assunzioni destinata agli under 30; i contratti a tempo indeterminato raggiungono il 25,4%. E nel Lazio le possibili ricadute economiche del Giubileo sostengono le attese delle imprese, che aumentano di un quarto i posti di lavoro offerti rispetto all’anno passato.

L'innalzamento dell'età media della popolazione ha fatto aumentare il giro d'affari del welfare in questo settore. Il valore economico della White Economy, ovvero l'assistenza, la cura e il benessere delle persone equivale a 290 miliardi di euro per 3,8 milioni di addetti. Lo afferma il Censis in una ricerca con Unipol. Le attività sia pubbliche che private riconducibili alla cura e al benessere delle persone hanno un valore pari al 9,4% della produzione nazionale. Sono 2,8 milioni gli addetti che nel comparto a cui vanno aggiunti un milione nell'indotto (in tutto il 16,5% degli occupati del Paese).

Un commercio sempre più polverizzato, che forse rispecchia lo stato del nostro paese. Oltre 22mila “bancarelle” in più in tre anni e mezzo e 2.200 “negozi” in meno. E’ il quadro che emerge dall’analisi dei dati del Registro imprese, realizzata da Unioncamere e InfoCamere.

Finalmente l'Italia comincia a "sdoganare" le donne. Secondo il rapporto Bes 2015, "Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile", di Cnel e Istat, l'elemento più dinamico nel quadro politico istituzionale è la crescente presenza femminile nei luoghi decisionali politici ed economici.

L’inflazione  a novembre frena, -0,4%,  ma la notizia ha i suoi risvolti: I prezzi dei beni alimentari, per la cura  della casa e della persona aumentano dello 0,3% su base mensile e dell'1,3% su base annua (in rallentamento dal +1,5% di ottobre). Lo rileva l’Istat.

Informazioni aggiuntive