XIV Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco: quando la solidarietà riguarda la salute

Scritto da   Venerdì, 07 Febbraio 2014 18:58 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
XIV Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco: quando la solidarietà riguarda la salute

Il diritto all'accesso delle cure mediche, non riguarda soltanto l'accesso alle strutture e ai servizi sanitari di base, ma comprende anche la disponibilità per tutti dei farmaci essenziali alla cura delle più comuni patologie. A ricordarcelo è la XIV edizione della Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus in collaborazione con Federfarma e CDO Opere Sociali: si tiene come ogni anno il secondo sabato di Febbraio che questa volta cade l'8 febbraio.

Sono oltre 3500 le farmacie in Italia che partecipano all'evento, distribuite in 95 province e in più di 1.200 comuni. Grazie a più di 14mila volontari, vengono raccolti i farmaci che i cittadini desiderano donare, che andranno ad aiutare le oltre 600.000 persone che quotidianamente vengono assistite da più di 1.500 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico in tutta Italia.

La Giornata di Raccolta del Farmaco si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e grazie al sostegno di ASSOSALUTE (Associazione nazionale delle industrie farmaceutiche dell’automedicazione) di FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani), delle aziende che hanno risposto all’appello di Banco Farmaceutico con proprie donazioni: Boehringer Ingelheim, EG EuroGenerici, DOC Generici, Johnson&Johnson, Zambon, Mylan, Nova Argentia e Pfizer, di Alliance Healthcare per l’assistenza logistica, e anche grazie al supporto dei media partner: l’agenzia di stampa DIRE e il quotidiano Avvenire con la collaborazione della testata nazionale della TGR. 

 

"Di fronte ad una crisi economica che colpisce sempre di più famiglie ed anziani, siamo convinti che iniziative come la Giornata di Raccolta possano essere per tutti l’occasione di donare speranza a chi l’ha persa, con un gesto semplice come la donazione di un farmaco”. Queste sono le parole di Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus, il quale aggiunge che “I dati sull’aumento della povertà sanitaria in Italia sono drammatici, con un incremento del 60% in 5 anni e il coinvolgimento di oltre 4,8 milioni di persone che materialmente non hanno la possibilità di acquistare i medicinali, nemmeno quelli che necessitano di prescrizione medica"

Letto 1458 volte

Informazioni aggiuntive