Il (ri)ciclo del vetro raccontato da giovani studenti

Scritto da   Domenica, 01 Dicembre 2013 00:00 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il (ri)ciclo del vetro raccontato da giovani studenti

Nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto da Assovetro con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, parte la settima edizione del Concorso Assovetro-Coreve per le scuole

 

Il vetro entra in classe. Prende il via, infatti, il Concorso, organizzato per il settimo anno consecutivo da Assovetro (l’Associazione Nazionale degli Industriali del Vetro) e da CoReVe (Consorzio Recupero Vetro) dal titolo ”Vetro& food: dalla sicurezza alimentare al riciclo”,  rivolto agli alunni delle classi quarta e quinta della Scuola primaria e prima e seconda delle Scuole secondarie di primo grado, che trasformerà gli alunni in piccoli scrittori, video-makers, illustratori ed altro, alla scoperta di tutti i vantaggi del vetro per la sicurezza alimentare, per la salute e per l’ambiente.

 

“Il Concorso, arrivato alla sua settima edizione – ha affermato Giuseppe Pastorino, Presidente della Sezione contenitori in vetro di Assovetro – vuole promuovere negli studenti, soprattutto quelli più giovani, una riflessione sul valore e sulla necessità di prendersi cura dell’ambiente. Quest’anno abbiamo introdotto anche il tema della Sicurezza Alimentare, un tema importante e molto sentito da ciascuno di noi, cui il vetro offre una risposta positiva. I contenitori in vetro per la loro qualità di inerzia, igiene e trasparenza sono infatti da sempre i più adatti per conservare cibi e bevande, tanto da essere preferiti per queste caratteristiche da 6 italiani su 10”.

 

“Stiamo cambiando il nostro paese da società dei rifiuti a società delle risorse - ha affermato Franco Grisan, Presidente di CoReVe - se si pensa che otto bottiglie di vetro verde su dieci sono oggi fatte con vetro riciclato.  I nostri ragazzi debbono sapere sin dai primi anni di scuola che il rifiuto di contenitori di vetro è uno splendido materiale per produrre nuovi contenitori che, quando diventano rifiuti sono raccolti per diventare nuovi contenitori e di nuovo, di nuovo, di nuovo  in un numero infinito di cicli. Il vetro è l’unico materiale la cui vita non finisce mai ed è quello del quale ci si può fidare per la conservazione inalterata di ciò che beviamo e mangiamo”

 

Il Concorso, che si svolge nell'ambito nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto da Assovetro con il MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, prevede un percorso in due tappe: un momento formativo e uno operativo. Durante la prima tappa del percorso, grazie ai materiali didattici presenti sul sito www.vetro-food.it, verranno approfondite le qualità dei contenitori di vetro e la loro sostenibilità ambientale. Nella seconda, invece, i ragazzi dovranno mettere alla prova la loro creatività, scegliendo ogni mezzo espressivo dal racconto all’inchiesta, dal video al disegno per illustrare i temi del Concorso: Alimentazione – Nutrizione - Salute e Ambiente - Riciclo. Ogni mese le creazioni più meritevoli verranno pubblicate sul sito www.vetro-food.it e, a fine anno scolastico, una giuria di esperti selezionerà le classi che hanno prodotto i migliori elaborati, premiandoli nel corso di una apposita cerimonia che si svolgerà entro la fine di maggio 2014. Alla scorsa edizione del Progetto Scuole di Assovetro e CoReVe, hanno partecipato 408 scuole  e sono stati raggiunti 24.058 studenti.


Letto 560 volte

Articoli correlati (da tag)

Informazioni aggiuntive