Domenica, 07 Maggio 2017 16:00

La Chiesa si apra ai social

"Facciamo crescere la fraternità e la condivisione: è la collaborazione che aiuta a costruire società migliori e pacifiche."

Questo è uno degli ultimi messaggi che ormai quotidianamente papa Francesco diffonde utilizzando uno dei mezzi di comunicazione più importanti del nuovo millennio: i social media. In particolare il suo profilo twitter, seguito da 4 milioni di persone nella versione italiana; quasi 11 milioni per quella inglese e circa 13 milioni nella versione spagnola. Il termine usato dal Papa, "condivisione", è anche una delle parole chiave dei social network, le piazze virtuali dove ormai miliardi di persone si relazionano tra loro. Nella Chiesa c'è un dibattito sulla possibilità di aprire ai social media anche l'attività pastorale. Tra i promotori di questa ipotesi c'è don Alessandro Palermo, giovane sacerdote della diocesi di Mazara del Vallo, specializzato in "Comunicazione pastorale" e in "Pastorale digitale", autore del blog "Elementi di pastorale digitale" e del libro "La Chiesa mediale"

Pubblicato in Chiesa

Informazioni aggiuntive