Economia

Economia (203)

Le strategie energetiche non sono soltanto una questione politica ma coinvolgono e sono influenzate anche dall'economia globale e dagli interessi nazionali. In un recente convegno a Milano si è discusso di "clima ed energia negli scenari globali in cambiamento", con particolare riferimento alle possibili conseguenze dell'abbandono degli Accordi di Parigi annunciato dal nuovo Presidente degli Stati Uniti. 
Di strategie energetiche e soluzioni sostenibili ha parlato l'economista Alessandro Lanza, docente dell'Università LUISS di Roma, consigliere d'amministrazione di Enea, e membro del Comitato Scientifico della Fondazione Centro Futuro Sostenibile, in "A Conti Fatti", rubrica radiofonica di EconomiaCristiana.it trasmessa da Radio Vaticana Italia 105.0.

Domenica, 30 Luglio 2017 16:03

Csr: quando agire in modo etico conviene

Scritto da

“L'impresa deve caratterizzarsi per la capacità di servire il bene comune della società mediante la produzione di beni e servizi utili. Cercando di produrre beni e servizi in una logica di efficienza e di soddisfacimento degli interessi dei diversi soggetti implicati, essa crea ricchezza per tutta la società: non solo per i proprietari, ma anche per gli altri soggetti interessati alla sua attività
L'obiettivo dell'impresa deve essere realizzato in termini e con criteri economici, ma non devono essere trascurati gli autentici valori che permettono lo sviluppo concreto della persona e della società.”

In queste parole che la Dottrina Sociale della Chiesa usa a proposito dell’impresa si ritrovano tutti gli elementi  che oggi determinano la Responsabilità Sociale d’Impresa, termine che indica tutte quelle attività e quelle politiche che hanno l’obiettivo di conciliare gli obiettivi economici dell’impresa con quelli sociali e ambientali del territorio di riferimento, in un’ottica di sostenibilità futura.
Alla motivazione etico-morale che sta dietro un comportamento responsabile se ne accompagna oggi anche una di tipo economico imprenditoriale? Ne parla intervenendo su “A Conti Fatti”, rubrica a cura di economiacristiana.it trasmessa da Radio Vaticana Italia, Davide Dal Maso, tra i fondatori di Avanzi Sostenibilità per Azioni, e membro del Consiglio Direttivo del CSR Manager Network.

Tra i conflitti più sanguinosi e meno noti in occidente ce n'è uno che sconvolge la Repubblica Democratica del Congo, dove la popolazione convive da anni con gli scontri tra le diverse milizie armate e il governo centrale per il controllo di ampie zone di territorio. Il Congo è un paese ricchissimo di materie prime, preziose sia per l'industria tradizionale, come diamanti, rame, zinco e pertrolio, sia per la nuova industria della tecnologia, come il coltan, minerale indispensabile alla fabbricazione dei telefoni cellulari. Il 30 giugno a Roma la comunità africana ha organizzato una manifestazione di piazza per portare alla luce questa situazione.

Ne abbiamo parlato con Suzanne Mbiye Diku, promotrice della manifestazione, presidente della Rete della Diaspora Africana Nera in Italia (REDANI) e dell'associazione di donne congolesi Tam Tam d'Afrique.

Il settore dei viaggi e del turismo rappresenta uno dei nodi cruciali dello sviluppo planetario, non solo dal punto di vista economico ma anche da quello sociale. Si stima infatti che il settore contribuisca per il 10% al PIL mondiale, e che un lavoratore su 10, nel mondo, sia coinvolto in questo business. L'Onu ha proclamato il 2017 come anno del Turismo Sostenibile. Un recente rapporto del World Economic Forum, The Travel & Tourism Competitiveness Report 2017, ha classificato la competitività di 136 paesi nell'economia dei viaggi e del turismo, anche in base a parametri di sostenibilità: ambientale e sociale. 

"A Conti Fatti", rubrica radiofonica di EconomiaCristiana.it sulle frequenze di Radio Vaticana, ha interpellato sul tema Paola Dubini, professore di management all'Università Bocconi, tra gli esperti internazionali che hanno fatto da consulenti per la stesura del rapporto.

Quello del biologico è un settore in continua espansione. Secondo alcuni dati recentemente presentati durante il convegno Bioeuropa2017 organizzato dall'Alleanza delle cooperative agroalimentari tra il 2015 e il 2016 le vendite hanno fatto registrare un +20% nella gdo e un +15% nei negozi specializzati per un mercato interno che vale oggi oltre 3 miliardi di euro.

Secondo gli ultimi dati comunicati dal Ministero del Lavoro, l'area Euro è tornata ai livelli occupazionali precedenti alla recente recessione economica ma l'Italia rimane indietro. Nel paese gli occupati sono circa 23 milioni, i disoccupati 3 milioni e gli inattivi oltre 13 milioni. Il tasso di occupazione è al 56%, ma quello femminile supera di poco il 48%. La disoccupazione è attestata al 12% circa.

Ne abbiamo parlato in "A Conti Fatti" rubrica di EconomiaCristiana.it trasmessa da Radio Vaticana, in occasione della Festa del Lavoro, interpellando Roberto Rossini, Presidente Nazionale delle ACLI Associazioni Cristiane del Lavoratori Italiani.

Nel mercato del lavoro il ruolo giocato dagli immigrati è sempre più importante, come ha evidenziato il rapporto “Migration Observatory’s Report: Immigrants’ integration in Europe”, uno studio condotto dal Centro Studi Luca d’Agliano e il Collegio Carlo Alberto dell’Università degli Studi di Torino.
Il curatore dello studio, Tommaso Frattini, docente di economia politica presso l’Università degli Studi di Milano, interviene su A Conti Fatti, rubrica a cura di economiacristiana.it trasmessa da Radio Vaticana Italia.

Domenica, 19 Marzo 2017 16:01

Rimettere l’uomo al centro dell’economia

Scritto da

Nella Laudato Si’ in diversi passaggi il Santo Padre parla di un’economia che metta al centro l’uomo.
Recentemente è stato presentato dal Global Forum on Law Justice and Development di Banca Mondiale il progetto Human Centered Business Model, che si potrebbe tradurre come un “Modello d’impresa centrato sull’essere umano”.
Intervenendo all’interno di “A Conti Fatti”, programma di economiacristiana.it trasmesso da Radio Vaticana Italia, ne parlano il responsabile del progetto, Marco Nicoli e Enrico De Maio, ex ambasciatore d’Italia in Kenya e Pakistan, esperto di politica e cooperazione internazionale.

Non sempre i problemi dei cittadini/consumatori sono legati a disservizi, truffe o mancanze di tutele. Capita che provvedimenti e agevolazioni che le autorità e le imprese riservano a certe categorie non vengano sfruttati a pieno, perdendo l'occasione per risparmi economici, anche ingenti. È il caso del "Bonus energia", lo sconto sulle bollette elettriche e del gas, cui avrebbero diritto circa 2 milioni di famiglie italiane in stato di bisogno, ma che, secondo i dati, viene richiesto soltanto da una minoranza.
Se ne è parlato con Guido Bortoni, presidente dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idricoin "A Conti Fatti", rubrica radiofonica trasmessa da Radio Vaticana 105.0.

Dino Scanavino, presidente della Cia – Confederazione Italiana Agricoltori – fa il punto sui danni subiti a causa del terremoto da agricoltori e allevatori intervenendo all’interno di “A Conti Fatti”, rubrica a cura di economiacristiana.it, trasmessa da Radio Vaticana Italia.

Pagina 1 di 15

Informazioni aggiuntive