Andrea Olivero, l’azione sociale delle ACLI

Scritto da   Martedì, 26 Luglio 2011 02:00 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Andrea Olivero, l’azione sociale delle ACLI

Da marzo 2006 è il presidente nazionale delle Acli.
E' anche responsabile della funzione Vita cristiana.
Nato a Cuneo nel 1970, è laureato in Lettere classiche di cui è docente.
Dopo un significativo percorso nell’ambito del volontariato e dell’associazionismo cattolico, a partire dagli anni ’90 è entrato nel mondo delle Acli, inizialmente presso le Acli provinciali di Cuneo, dove è stato presidente provinciale e successivamente presidente di Enaip Piemonte, principale ente formativo della regione. Dal 2004 ha rivestito la carica di vicepresidente nazionale delle Acli, con delega al welfare e alle politiche sociali.

“Le Acli seguiteranno ad operare - ha affermato - per la difesa dei diritti dei lavoratori, a partire dai precari e dagli immigrati, e per la tutela e la promozione della famiglia, della vita, e della pace. Continueremo a dare il nostro contributo di idee, proposte e critiche per un diverso modello di welfare, ma anche, più in generale, per rigenerare e riformare dal basso, con passione e autonomia, una politica sempre più asfittica e meno credibile”

Letto 4231 volte

Informazioni aggiuntive