Svolta in Ryanair: riconoscerà i sindacati in azienda per evitare altri scioperi

Scritto da   Venerdì, 22 Dicembre 2017 10:41 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto: © fak1911/pixabay
Ryanair cambierà "la sua politica di lunga data di non riconoscere i sindacati al fine di evitare qualsiasi minaccia di interruzione del servizio ai suoi clienti e ai suoi voli da parte dei sindacati dei piloti durante la settimana di Natale". Questo quanto emerge da una nota scritta dalla società ai sindacati dei piloti di Irlanda, Regno Unito, Germania, Italia, Spagna e Portogallo, invitandoli a colloqui per riconoscerli come organi rappresentativi in ognuno dei questi Paesi, purché istituiscano delle commissioni che si occupino delle questioni della compagnia. La compagnia aerea irlandese, prosegue la nota, ha deciso di sospendere ogni sciopero "in modo che i nostri clienti possano aspettarsi di tornare a casa per Natale senza la minaccia o la preoccupazione" di scioperi.
In Italia il governo ha attaccato frontalmente la compagnia, dopo le minacce ai piloti di due giorni fa sulla loro adesione allo sciopero. Una retromarcia anche per l’esecutivo che aveva incensato il "modello low cost" appena un anno fa per l’annuncio di 44 nuove rotte nel nostro Paese e oltre un miliardo di investimenti. In conferenza stampa il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, si era congratulato per la scelta dei vertici di Ryanair. Poi le tensioni sottotraccia, anche per la crisi di Alitalia. Le accuse di concorrenza sleale e di dumping sociale mosse dai sindacati. A seguire la preoccupazione per le cancellazioni di centinaia di voli a settembre. Adesso con questa ultima mossa il clima sembra destinato a rasserenarsi. 
Foto: © fak1911/pixabay
Letto 167 volte

Informazioni aggiuntive