Domenica, 30 Luglio 2017 16:03

Csr: quando agire in modo etico conviene

“L'impresa deve caratterizzarsi per la capacità di servire il bene comune della società mediante la produzione di beni e servizi utili. Cercando di produrre beni e servizi in una logica di efficienza e di soddisfacimento degli interessi dei diversi soggetti implicati, essa crea ricchezza per tutta la società: non solo per i proprietari, ma anche per gli altri soggetti interessati alla sua attività
L'obiettivo dell'impresa deve essere realizzato in termini e con criteri economici, ma non devono essere trascurati gli autentici valori che permettono lo sviluppo concreto della persona e della società.”

In queste parole che la Dottrina Sociale della Chiesa usa a proposito dell’impresa si ritrovano tutti gli elementi  che oggi determinano la Responsabilità Sociale d’Impresa, termine che indica tutte quelle attività e quelle politiche che hanno l’obiettivo di conciliare gli obiettivi economici dell’impresa con quelli sociali e ambientali del territorio di riferimento, in un’ottica di sostenibilità futura.
Alla motivazione etico-morale che sta dietro un comportamento responsabile se ne accompagna oggi anche una di tipo economico imprenditoriale? Ne parla intervenendo su “A Conti Fatti”, rubrica a cura di economiacristiana.it trasmessa da Radio Vaticana Italia, Davide Dal Maso, tra i fondatori di Avanzi Sostenibilità per Azioni, e membro del Consiglio Direttivo del CSR Manager Network.

Pubblicato in Economia

Informazioni aggiuntive