Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perchè. In uscita il primo libro sull'artista milanese uccisa in turchia nel 2008

Scritto da   Mercoledì, 25 Novembre 2015 16:55 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)

In uscita domani 26 novembre "Sono innamorata di Pippa Bacca, chiedimi perchè", romanzo di Giulia Morello che racconta la storia di Giuseppina Pasqualino di Marineo, in arte Pippa Bacca (ed. Castelvecchi € 14,50).


Dell’artista milanese molti ricordano la morte, tragica, avvenuta a Gebze in Turchia il 31 marzo 2008.

Aveva 33 anni e fu uccisa durante la performance artistica Brides On Tour – Spose in Viaggio,  con cui si proponeva di attraversare, in autostop, 11 paesi attraversati da guerre recenti, vestendo un abito da sposa, per promuovere la pace e la fiducia nel prossimo.


I mezzi di comunicazione concentrarono la loro attenzione sul solo fatto di cronaca, ma nessuno raccontò chi era Pippa Bacca, cosa muoveva la sua arte e perché avesse scelto proprio quel tipo di performance in autostop e vestita da sposa. 


 

Pippa Bacca viaggiava in autostop da quando era bambina, prima accompagnata dalla mamma e dalle quattro sorelle, e poi da sola. Per Brides on Tour era partita l'8 marzo 2008 da Milano e sarebbe dovuta arrivare a Gerusalemme, attraversando quindi Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Bulgaria, Turchia, Libano, Siria, Egitto, Giordania, Israele.


 

La sua performance consisteva nell’effettuare la lavanda dei piedi alle ostetriche nei luoghi messi a disposizione dalle Associazioni, Gallerie, Musei o Ospedali che incontrava durante il viaggio; un gesto di riconoscenza e gratitudine verso chi aiuta e permette la nascita in luoghi in cui la guerra troppo spesso non ha alcun rispetto della vita.


 

Il titolo del libro, il primo autorizzato dalla famiglia di Pippa Bacca, nasce da una spilla con la scritta "Sono innamorato/a di Pippa Bacca, chiedimi perchè!"creata dall’artista come risposta al rifiuto ricevuto da un ragazzo. 1.500 esemplari furono distribuiti ad amici e conoscenti invitandoli ad indossarla così che il ragazzo in questione la vedesse e si chiedesse "perché?".


La risposta è nascosta in un viaggio di 160 pagine alla scoperta di una donna e di un’artista che amava la vita e le persone.

Letto 1170 volte

Informazioni aggiuntive