La cultura letteraria e la diffusione dei libri non è affidata soltanto alle librerie e agli editori, ma anche alle biblioteche, in particolare a quelle pubbliche. In Italia queste strutture e le figure professionali che ci lavorano sono associate nell’AIB, Associazione Italiana Biblioteche, che tra i compiti istituzionali si incarica di promuovere lo sviluppo delle biblioteche come servizio fondamentale per il cittadino, incentivare la lettura e l’accesso al mondo della cultura, diffondere lo sviluppo di strumenti moderni per la fruizione delle biblioteche e del patrimonio librario. Per avere una fotografia del sistema bibliotecario italiano “A conti fatti” rubrica radiofonica di EconomiaCristiana.it, trasmessa da Radio Vaticana Italia 105.0, ha interpellato Rosa Maiello, presidente dell’AIB.

Pubblicato in Intercultura

Secondo l’ultima rilevazione Istat (2016) in sei anni in Italia si sono persi circa 4 milioni di lettori ed oggi oltre la metà degli italiani sostanzialmente non legge: il 57,6% degli italiani con più di sei anni dichiara infatti di non aver letto neanche un libro nel corso dell’ultimo anno.
Ciononostante l’industria del libro italiana è assolutamente vitale, come afferma Ricardo Franco Levi, presidente dell'Associazione Italiana Editori, intervenenedo all’interno di “A Conti fatti”, programma a cura di Economia Cristiana trasmesso da Radio Vaticana Italia.

Pubblicato in Società

Informazioni aggiuntive