Sono oltre mezzo milione nel nostre Paese, la comunità di immigrati non comunitari più numerosa: parliamo dei marocchini. Presenti in modo particolare nelle regioni del nord, la loro immigrazione nel Bel Paese ha inizio negli anni 70 ed è diventa più consistente negli anni 80 e nei due decenni successivi, dando vita ad un insediamento stabile e in continuo aumento. Nonostante siano stati in passato vittime di comportamenti razzisti, forte è il loro desiderio di integrarsi nel nostro Paese e di mettere solide radici. Lo dimostra anche il fatto che, nel 2011, sono stati quasi 15mila i nuovi nati di questa comunità. Il centro Studi Idos ha cercato di analizzare il volto poco conosciuto di questa comunità attraverso la ricerca “La comunità marocchina in Italia. Un ponte sul Mediterraneo”. Ne abbiamo parlato con Antonio Ricci del centro studi Idos intervenuto su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana

Pubblicato in Intercultura

Informazioni aggiuntive