Intercultura

Intercultura (121)

Domenica, 22 Giugno 2014 16:00

Conoscere la lingua per vivere l’integrazione

Scritto da

Don Milani ha scritto: "solo la lingua rende uguali: uguale è chi sa esprimersi e intende l'espressione altrui". La lingua è uno degli strumenti essenziali per l’inclusione della popolazione migrante, per questo è fondamentale promuovere interventi per il suo apprendimento. Corsi di italiano per stranieri sono solo una delle attività che l’Upter, l’Università Popolare di Roma, organizza per promuovere l’integrazione. Ne abbiamo parlato con Tonino Tosto, vice presidente dell’Upter, intervenuto su A conti Fatti, rubrica a cura della redazione di economicristiana.it ed in onda sulle frequenze della Radio Vaticana   

Con l’obiettivo di fornire una definizione di "lavoratori migranti" ma soprattutto stabilire degli standard internazionali per il loro trattamento, Il 18 dicembre 1990 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la “Convenzione Internazionale sulla Protezione dei Diritti dei Lavoratori Migranti e dei Membri delle loro Famiglie”. Sono passati 25 anni e l’Italia non ha ancora ratificato questa Convenzione. Ne abbiamo parlato con Franco Pittau, coordinatore del Centro Studi e Ricerche IDOS, è intervenuto a A conti Fatti, rubrica a cura della redazione di economicristiana.it ed in onda sulle frequenze della Radio Vaticana

Nel 2013 sono giunti sulle coste italiane 42mila migranti. Sono siriani, eritrei, somali, egiziani, nigeriani, afghani che scappano da guerre e soprusi e tentano il tutto e per tutto su imbarcazioni di fortuna, in molti casi senza nemmeno raggiungere la meta. Più di 20mila sono gli immigrati soccorsi in mare grazie a “Mare Nostrum”, operazione militare umanitaria inaugurata lo scorso 18 ottobre con l’obiettivo della salvaguardia della vita in mare. Dei numeri importanti, soprattutto se pensiamo ai decessi che sarebbero avvenuti se questa operazione non fosse mai partita. Ne abbiamo parlato con Carlotta Sami, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati per il sud Europa, intervenuta su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana.  

Sono 12 milioni i Rom e i Sinti presenti in Europa, 180mila dei quali solo nel nostro Paese. Considerati ancora come “nomadi” nonostante la maggioranza di loro vive in vere abitazioni e svolge regolare lavoro, queste popolazioni subiscono ancora atti di discriminazione e di esclusione sociale. Per capire quali strategie attuare per l’inclusione di queste popolazioni, lo scorso 3 aprile è stato organizzato dall’Associazione 21 luglio il convegno “Italia Romanì”. Ne abbiamo parlato con Carlo Stasolla, presidente dell’Associazione 21 luglio, intervenuta su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana. 

L’esperienza artistica può essere un ottimo alleato per combattere l’emarginazione e il disagio sociale, soprattutto all’interno delle scuole. Il progetto MUS-E (Musique Europe - www.mus-e.it) attraverso le varie forme artistiche si propone di insegnare un linguaggio universale finalizzato all’integrazione. Ne abbiamo parlato con Rita Costato Costantini dell’Associazione Mus.e Italia Onlus intervenuta su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana.

Una parte consistenze delle discriminazioni avvenute nel 2013 riguardano l’ambito entico-razziale. Ad affermarlo i dati dell’Unar, Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali, sulla discriminazione etnico raziale presentati a Torino lo scorso 21 marzo in occasione della giornata mondiale contro il razzismo. Ne abbiamo parlato con Paola Di Lazzaro dell’Unar, intervenuta su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana

Le prossime elezioni per il parlamento Europeo si avvicinano e torna alla ribalta il dibattito sull'Europa, soprattutto riguardo la sua esistenza.

Fino a qualche giorno fa i cittadini stranieri residenti regolarmente in Italia non potevano svolgere tutta una serie di lavori in aziende pubbliche o private del nostro Paese. Ora grazie al decreto 40 del 2014 non è più così. Ne abbiamo parlato con il dottor Alessandro Maiorca dell’Asgi, Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, intervenuto su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana.

Dare voce ai ragazzi stranieri nel nostro Paese. Ascoltare direttamente da loro cosa vuol dire integrazione ma anche discriminazione. Con questo obiettivo nasce “Underadio”, la prima web radio che intende coinvolgere giovani studenti italiani e di origine straniera in azioni di sensibilizzazione, informazione e comunicazione sui temi dell’integrazione e del contrasto a tutte le forme di discriminazione. Ne abbiamo parlato con il Dottor Paolo Lattanzio di Save the Children, responsabile di questo progetto, intervenuto su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana.

Domenica, 30 Marzo 2014 16:00

Un goal per l’integrazione

Scritto da

Il valore dello sport come strumento di inclusione sociale, come momento per porre in contatto culture differenti e imparare in questo modo le regole della convivenza. Tanti sono i progetti promossi a riguardo, in modo particolare verso i minori: uno di questi è “Nessuno Fuorigioco” il cui cuore pulsante è rappresentato da due squadre di calcio molto particolari: una maschile, composta da ragazzi rom, e una femminile mista formata da italiane e rom. Le due squadre, le New Team, militano nella lega UISP Ciriè – Settimo – Chivasso, in provincia di Torino. Ci ha parlato del progetto Timothy Donato, Presidente dell’Associazione Nessuno Fuorigioco e allenatore delle due squadre, intervenuto su "A Conti Fatti", programma realizzato dalla redazione di economiacristiana.it e trasmesso dal canale italiano della Radio Vaticana

Informazioni aggiuntive