Samanta La Manna

Samanta La Manna

Fondazione per lo sviluppo sostenibile ed ENEA hanno presentato, alla fine del mese scorso, il Rapporto sulla Green Economy 2013 giunto alla sua seconda edizione. Quest’anno il Rapporto affronta anche il panorama internazionale e fornisce un’ampia illustrazione delle proposte per un Green New Deal formulate dall’UNEP e dall’OCSE, le prospettive per l’affermazione della green economy in Europa, nonché le difficoltà e le potenzialità dell’Italia. Ne abbiamo parlato con Toni Federico, Presidente del comitato scientifico della Fondazione per lo sviluppo sostenibile che punta il dito contro la crisi economica, non vicina alla fine. E spiega il bisogno di contrastare un’economia di tipo brown, “l’opposto di green!”

È cronaca recentissima il problema dell’acqua inquinata da arsenico a Roma. E la conseguente (improvvisa) ordinanza comunale che vieta ai cittadini ogni uso per tutto il 2014. Ne abbiamo parlato con uno dei protagonisti della vicenda, Antonio Rosati, Commissario straordinario di Arsial, l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura del Lazio


Il coordinatore dal 2003 della Segreteria nazionale di Legambiente, spiega che una Nuova Economia Per Tutti non può prescindere dal rimettere in discussione anche l’attuale modello di sviluppo economico

La Lega Italiana Protezione Uccelli è un’associazione italiana che da quasi cinquant’anni si occupa della conservazione della natura e di sensibilizzare sull’importanza della biodiversità nel mondo degli uccelli. Di questi temi, e del recente incendio doloso appiccato nell’Oasi di Castel Di Guido, abbiamo parlato con il presidente della LIPU, Fulvio Mamone Capria

Lo sperpero di cibo è una questione etica e ambientale. Promuovere stili di vita salutari, creare un’agricoltura sostenibile e lo spreco alimentare sono i temi che il Barilla Center For Food & Nutrition vuole approfondire attraverso il Protocollo di Milano per agire subito e in modo efficace. Ne abbiamo parlato con Luca Ruini, responsabile del dipartimento Salute, Sicurezza, Ambiente e Energia

 

Lo ha sottolineato la responsabile dell'area green di Sprim Italia, agenzia organizzatrice della seconda edizione di WiGreen - Forum sulla Sostenibilità ambientale, a Milano il 13 e il 14 Febbraio Lo spreco alimentare e le sue conseguenze sull’Ambiente

La produzione di energia da scarti alimentari e dai sottoprodotti in generale è un tema sul quale in Italia le conoscenze sono ancora scarse – al di là degli esperti di settore - ma inizia a essere oggetto di ampi dibattiti. Per capire meglio si cosa si tratta e com’è la situazione una volta varcati i confini nazionali ne abbiamo parlato con Walter Righini, presidente della Federazione italiana dei produttori di energia da fonti rinnovabili, la Fiper.

 

Sono diverse le normative che spingono le aziende all’attenzione verso l’ambiente. Inoltre, non c’è crisi che tenga, un’adeguata gestione ambientale è conveniente anche economicamente parlando.
Esistono degli standard di riferimento a livello internazionale ed europeo certificabili ma sono volontari  per cui ogni azienda ha la facoltà di scegliere quali procedure per la gestione ambientale mettere in campo”. Abbiamo chiesto di spiegare la situazione delle imprese italiane all’Ingegner Roberto Luciani di ENEA

Nel Bel Paese la sostenibilità ambientale delle aziende a che punto è? Sembra che l’attenzione all’ambiente, da parte delle imprese italiane inizi ad essere considerata un mezzo in grado di risolvere alcuni problemi  di molte persone. E lo dimostra anche il numero di partecipanti al Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano dedicato a quelle imprese che si sono distinte valorizzando lo Sviluppo Sostenibile, Rispetto Ambientale e Responsabilità Sociale. L’award italiano per il settore aziendale è promosso dalla Camera di Commercio di Roma – Asset Camera, in collaborazione con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.  C’è ancora un mese di tempo per candidarsi  e abbiamo chiesto a Stefano Venditti, presidente di Asset Camera, di spiegarci meglio di cosa si tratta

Negli ultimi trenta giorni circa, ha attirato - più del solito - l'attenzione dei media italiani la ciclopica questione dei rifiuti nella Capitale, che costituisce, non solo un tema attualissimo, ma anche, e purtroppo, una grande problematica per la città di Roma: Sono recenti le notizie del cambio di vertici nel CDA dell’Ama, così come risalgono solo a qualche settimana fa le testimonianze diffuse da vari mezzi di comunicazione di strade capitoline ricoperte da spazzatura, anche del centro. Perché la raccolta differenziata non funziona? C’è un piano di strategie di miglioramento già pronto?  Ne abbiamo parlato con l’Assessore all’ambiente Estella Marino

Informazioni aggiuntive