Comunicare per difendere l’ambiente

Scritto da   Stampa Email

Si è appena concluso a Trento il 10° Forum dell'Informazione Cattolica per la Salvaguardia del Creato, organizzato da Greenaccord con la Provincia Autonoma e l’Arcidiocesi di Trento,  in collaborazione con enti e istituzioni sia nazionali sia del territorio.


Il Titolo dell’edizione 2013, “Il Creato e le vie di comunicazione vecchie e nuove: cammini, incroci e reti a partire dalle Dolomiti” richiama l’attenzione sull’importanza che la comunicazione in tutte le sue forme, dalle più antiche alle più moderne, ha sul progresso civile e sociale dell’umanità. Comunicazione che non può, oggi più che mai, non confrontarsi con le delicate questioni della tutela e protezione dell’ambiente.
E non è un caso che lo scenario scelto sia quello, splendido delle Dolomiti,  I Monti Pallidi, patrimonio dell’Umanità, che solo a guardarli ci fan sentire migliori e parte del Creato, sono infatti un’opportunità per ricordare il cruciale ruolo che il territorio montano ha sempre avuto per conservare il delicato equilibrio degli ecosistemi terrestri.

Montagna dunque, territorio duro, imponente, confine naturale ed invalicabile tra i paesaggi e allo stesso tempo una barriera fragile e delicata che ha bisogno di essere a sua volta protetta.
 E soprattutto terreno su cui giocano equilibri sottili, complicatissimi da mantenere, sospesi tra il bisogno di rimanere autentici e quello di sviluppo economico per le popolazioni autoctone.
È in questo delicato contesto che il ruolo dell’informazione diventa tanto arduo quanto fondamentale.
Ecco perché il Forum ha visto un’ampia partecipazione di giornalisti e nazionali, regionali e locali che hanno permesso di scandagliare tutti i diversi modi di concepire il rapporto tra territorio montano e vie di comunicazione, nei suoi aspetti storici, economici, ambientali, tecnologici, religiosi.
L’auspicio è che il silenzio dei monti rimanga tale, ma che allo stesso tempo sia urlato dai guardiani dell’informazione e della comunicazione.


30 Giugno 2013

Informazioni aggiuntive