Immigrazione. Calano gli arrivi in Italia aumentano invece in Spagna

Scritto da   Venerdì, 29 Dicembre 2017 15:04 dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto: Bernard-Verougstraete / pixabay.com
I migranti si starebbero spostando molto più in Spagna e meno in Italia. Questo dato emerge dall’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, la Frontex. Nel mese di novembre, infatti, ci sono stati 13 mila e 500 ingressi irregolari di migranti nell’Unione europea, il 27% in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il totale degli arrivi nell’Ue nei primi undici mesi del 2017 è stato di 186 mila e 500, con un calo del 62 per cento rispetto agli stessi primi undici mesi del 2016.
 
Frontex ha precisato che gli arrivi verso Italia e Grecia tendono a diminuire mentre la situazione sarebbe molto diversa in Spagna, con 3 mila e 900 arrivi a novembre, il triplo di quelli registrati nello stesso mese del 2016. Un rapporto, pubblicato invece da Amnesty international, ha accusato i governi europei di essere complici delle torture e maltrattamenti subiti da rifugiati e migranti in Libia. L’ong - scrive l'Osservatore Romano - sostiene che la guardia costiera libica avrebbe accettato tangenti da parte dei contrabbandieri perché lascino imbarcazioni piene di rifugiati partire dalla Libia.
Foto: Bernard-Verougstraete / pixabay.com
Letto 87 volte

Informazioni aggiuntive